1° Giorno: ITALIA/BUENOS AIRES.

Partenza dall’Italia, pernottamento in volo.

2° Giorno: BUENOS AIRES.

Arrivo all’aeroporto di Buenos Aires e trasferimento in hotel. Colazione di benvenuto e mattinata libera. Nel primo pomeriggio partenza per la visita della città, attraverso i suoi luoghi più significativi, tra cui le zone di San Telmo, la Boca, l’aristocatico quartiere della Recoleta ed il moderno pulsante “barrio” di Palermo. Rientro in hotel e pernottamento.

3° Giorno: BUENOS AIRES/TRELEW/PUERTO MADRYN.

Di buon mattino trasferimento in aeroporto, assistenza ed imbarco sul volo diretto a Trelew. All’arrivo accoglienza e partenza per un’indimenticabile escursione alla celebre “pinguinera” di Punta Tombo, che ospita la più importante colonia di Pinguini Magellano dell’intera Patagonia. Dopo la visita, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

4° Giorno: PENINSULA VALDES.

Intera giornata dedicata alla visita della Penisola di Valdes, una riserva naturalistica popolata da diverse specie di uccelli, leoni ed elefanti marini. La giornata include la navigazione per l’avvistamento della balene (nel periodo da settembre a novembre). Pranzo presso il Faro di Punta Delgada. Rientro in serata in hotel, cena e pernottamento.

5° Giorno: PUERTO MADRYN/TRELEW/USHUAIA.

Trasferimento a Trelew per imbarcarsi sul volo diretto ad Ushuaia. All’arrivo accoglienza e trasferimento presso l’hotel prescelto, sistemazione, cena e pernottamento.

6° Giorno: USHUAIA.

Dopo la prima colazione si parte per una visita di mezza giornata al Parco Nazionale Terra del Fuoco, in cui si potrà apprezzare il fantastico paesaggio ed il caratteristico bosco australedella regione andino-patagonica. Nel primo pomeriggio trasferimento al porto d’imbarco ed inizio della navigazione lungo il Canale di Beagle, circumnavigando gli isolotti popolati da diverse specie di uccelli marini e da nutrite colonie di leoni marini, fino a raggiungere il Faro Les Eclaireurs, anche conosciuto come il Faro dela Fine del Mondo. Al termine dell’escursione, trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

7° Giorno: USHUAIA/CALAFATE.

Prima colazione e tempo a disposizione per passeggiare tra le vie del centro cittadino. In tarda mattinata trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo diretto ad El Calafate, la “capitale” dei ghiacciai argentini. All’arrivo accoglienza e trasferimento presso l’hotel prescelto, sistemazione, cena e pernottamento.

8° Giorno: CALAFATE/LAGO ARGENTINO/CALAFATE.

Dopo la prima colazione trasferimento a Puerto Bandera ed imbarco per iniziare una spettacolare navigazione, durante la quale si possono ammirare emormi iceberg che, dopo essersi staccati dai fronti dei diversi ghiacciai che affacciano sul lago Argentino, vagano navigando sino a disciogliersi.  Si raggiunge il fronte del ghiacciaio Upsala, per ammirare la sua mastosa imponenza, proseguimento lungo il canale che conduce all’Estancia Cristina. Sbarco e visita del piccolo Museo che racconta la storia dell’Estancia e dei primi abitanti della Patagonia. Partenza a bordo di jeep 4×4 per un’avventurosa escursione di circa 10 km attraverso il desolato ma suggestivo paesaggio circostante. Breve passeggiata (circa 20 min) per raggiungere il “mirador Upsala”, un punto panoramico da cui si può ammirare l’impareggiabile spettacolo offerto dal fronte orientale del ghiacciaio Upsala visto dall’alto. Pranzo presso il caratteristico ristorante dell’Estancia, nel pomeriggio rientro a Puerto Banderas e successivo trasferimento ad El Calafate. Cena e pernottamento.

9° Giorno: CALAFATE/PERITO MORENO/CALAFATE.

Giornata dedicata alla scoperta del Parco Nazionale Los Glaciares, un santuario ecologico dove ghiacciai, laghi e foreste si estendono su una superficie di circa 600 etteri. Per raggiungere il P.N. Los Glaciares, che dista 75 km da El Calafate, si attraversa una suggestiva zona di selvaggia steppa patagonica. Passeggiata lungo le passerelle che conducono al belvedere dal quale si può ammirareil fronte nord del Perito Moreno. Questo immenso ed impressionante monumento naturale, misura 70 mt di altezza per 3 Km di larghezza. Pranzo libero in corso d’escursione e tempo a disposizione per godere del paesaggio. Nel pomeriggio rientro ad El Calafate e pernottamento.

10° Giorno: CALAFATE/PUERTO NATALES.

Prima colazione e trasferimento alla stazione dei bus. Partenza con il bus di linea in direzione di Puerto Natales. Il viaggio, che attraversa le due frontiere di Cancha Carrera (Argentina) e di Cerro Castillo (Cile), ha una durata di circa 7 ore ed offre bellissimi scorci di paesaggio, sul cui sfondo si stagliano le Torri del Paine, e si susseguono lagune e spazi aperti dove è facile vedere animali che vivono in libertò. Arrivo alla stazione dei bus di Puerto Natales, accoglienza e trasferimento presso l’hotel prescelto. Sistemazione, cena e pernottamento.

11° Giorno: PUERTO NATALES/PAINE/PUERTO NATALES.

Partenza dal proprio hotel e sosta lungo il tragitto presso la Cueva de Milodòn, una grotta dove sono stati scoperti i resti di un animale preistorico noto come Milodonte, di cui si potrà ammirare una ricostruzione a dimensioni naturali. Proseguimento in direzione del Paine, lungo un tragitto che consente di ammirare il paesaggio tipico della steppa patagonica, dove vivono guanacos, volpi, nandu, cervi e condor andini. Raggiunto il parco, dichiarato Riserva Mondiale della Biosfera dall’UNESCO, si inizia un percorso che attraverso il Salto Grande del fiume Paine, il Lago Peohe ed il lLago Grey, consente di ammirare lo stupefacente paesaggio dominato dai celebri pinnacoli noti come Cuernos del Paine”. Pranzo in ristorante. Rientro a Puerto Natales in serata, cena e pernottamento.

12° Giorno: PUERTO NATALES/CALAFATE.

Prima colazione e trasferimento con bus di linea in direzione di El Calafate. Arrivo alla stazione dei bus di Calfate, accoglienza e trasferimento presso il proprio hotel. Cena e pernottamento.

13° Giorno: CALAFATE/BUENOS AIRES/ITALIA.

Mattina a disposizione per eventuali visite su base individuale, e nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per il rientro in Italia, via Buenos Aires.