DESCRIZIONE

Un week-end al Carnevale di Fano, il più antico d’Italia, un esempio di eccellenza artigiana….tutta fanese! Lasciatevi coinvolgere dal buon umore, da una festa tutta da vivere e da gustare!

1 ° giorno: venerdi  – Corinaldo il piccolo gioiello fortificato…. Mondavio con la Rocca Roveresca ed il teatro storico “Apollo” !!!

Arrivo a Corinaldo alle 10:30 circa. Visita del borgo medievale, raro esempio di città fortificata,  conserva quasi intatta la cinta muraria quattrocentesca, lunga 900 metri, arricchita dai torrioni, porte urbiche, i baluardi, i camminamenti di ronda. Borgo annoverato fra “i Borghi più Belli d’italia” e con “bandiera arancione”, conserva una scalinata considerata una delle dodici scalinate più belle d’Italia. Visita del teatro storico “Carlo Goldoni” (l’antico “Teatro del Sol Nascente” del 1700), della chiesa barocca dell’Addolorata, che conserva una cripta dedicata a Santa Maria Goretti, nata a Corinaldo. Poi la Chiesa del Suffragio e quella seicentesca di San Francesco.

Trasferimento a Mondavio per pranzo in antica locanda situata difronte alla Rocca Roveresca. Dopo pranzo visita guidata di questo tipico borgo rinascimentale, conosciuto per la sua Rocca, progettata ed edificata fra il 1482 e 1492 dall’architetto senese Francesco di Giorgio Martini, per volontà di Giovanni Della Rovere, signore di Senigallia, del Vicariato di Mondavio e genero di Federico da Montefeltro. All’interno è stato allestito il museo di rievocazione storica, di ambienti e momenti di vita fra quattrocento e cinquecento, dalla festosa scena del banchetto agli orrori del carcere e della tortura, con statue di cera.  Nel fossato esterno alla Rocca sono collocate alcune grandi macchine da guerra ricostruite su disegni del Martini. Breve passeggiata nel centro storico e visita del teatro “Apollo” del 1789, ricavato all’interno di una chiesa del ‘400, completamente restaurato. La sua struttura conserva ancora le mura perimetrali e la cripta sotterranea dell’antica chiesa. Trasferimento a Piagge per passare un po’ di tempo a contatto con il mondo agricolo, in azienda produttrice di olio, vino e miele da 5 generazioni. Vi racconteranno la loro storia e vi faranno visitare l’azienda. Prima di trasferirsi in hotel, degustazione di 4 vini, olio con bruschette e miele. Trasferimento in hotel per la cena e il pernottamento.

2 ° giorno: sabato  – Urbino…la sorpresa infinita …i Carri allegorici fanesi visti e vissuti da vicino… Si aprono le danze…La festa del Carnevale!!!

Arrivo ad Urbino previsto per le ore 10:00.

La “città ideale” di Federico, sede di una delle civiltà più complete e raffinate del Rinascimento italiano. Grandi artisti come Laurana, Francesco Di Giorgio Martini, Paolo Uccello, Piero della Francesca hanno lavorato qui e vissuto nel Palazzo Ducale, oggi Galleria Nazionale delle Marche, con le sue 27 sale: un autentico scrigno di opere d’arte dislocate negli appartamenti di Federico e della Duchessa. Tra i tanti capolavori del rinascimento esposti nella Galleria, si trovano due delle più importanti opere di Piero della Francesca: la “Flagellazione” e la “Madonna di Senigallia”. Attraverso scalinate e viuzze potrete percorrere la parte medievale e rinascimentale della città rimanendo incantati dall’Oratorio San Giovanni, con gli affreschi dei Fratelli Salimbeni, dal Duomo, da Palazzo Ubaldini, dalla casa natale di Raffaello Sanzio, il Divin pittore.

Pranzo in centro ad Urbino in osteria tipica.

Nel primo pomeriggio vivrete un’esperienza unica a Fano l’emozione di vedere e toccare da vicino i “giganti della risata”, i “ciclopi del buonumore”, potrete salire sui carri allegorici ed ascoltare le fasi della loro creazione direttamente dagli artigiani fanesi che li hanno progettati e realizzati! Nel tardo pomeriggio rientro in hotel per la cena. Trasferimento in locale vicino al centro (1,5 km) e serata danzante e mascherata con musica, dolci tipici di carnevale. Rientro in hotel e pernottamento.

3° giorno – domenica: Fano l’antica “Fanum Fortunae” , di origini romane e cuore rinascimentale…azzurra come il mare. Degustazione della “moretta fanese” e finalmente il Carnevale più dolce che c’è!

Prima colazione in hotel e incontro con la guida e visita dello splendido centro storico Fanese, ancora oggi in parte racchiuso all’interno della cinta muraria di epoca augustea. La città vanta siti ipogei di epoca romana di grande interesse storico. Del periodo medievale restano le alte mura e le porte merlate. Di epoche successive si ammirano il Palazzo del Podestà, le Tombe Malatestiane; la Basilica Cattedrale con gli affreschi del Domenichino, i palazzi gentilizi e le chiese di pregevole fattura. Nella Chiesa di S. Maria Nuova si trovano opere del Perugino ed una predella attribuita a Raffaello. Scopriremo anche la FANO ROMANA, un intrigante itinerario alla ricerca di una Fano di oltre duemila anni fa. Un percorso che si snoda tra i vicoli, i cunicoli, le gallerie sotterranee della città e che porta alla scoperta di luoghi insoliti e suggestivi.

Pranzo di pesce in pieno centro cucinato dai pescatori fanesi al Palabrodetto (tensostruttura allestita in occasione del carnevale).

Alle 15.00 partecipazione alla sfilata del Carnevale….bello da vedere e dolce da gustare! Buon divertimento!

Rientro a casa e fine dei servizi.

 

Periodo: Periodo: week-end sabato-domenica delle 3 sfilate del Carnevale di Fano 2017

10 – 12 febbraio / 17 – 19 febbraio / 24 – 26 febbraio (2 notti/3 giorni)

RICHIEDI INFORMAZIONI

captcha

Autorizzo trattamento dei miei dati

IL CARNEVALE DI FANO, IL PIù ANTICO D’ITALIA!

Cerca Pacchetto